Cosa c'è di nuovo?
Informazioni sui prodotti, nuove uscite, test di laboratorio, news, articoli di approfondimento.

Torna all'elenco
 

Perché lo zucchero a velo si scioglie?

Soluzioni per l'alimentare
zucchero a velo sul pandoro

C'è una ragione tecnica se lo zucchero a velo si scioglie: perché è solubile in acqua e messo sulla superficie di un dolce entra in contatto con l'umidità rilasciata dalla superficie e si scioglie. Soprattutto se il dolce non viene consumato subito e resta chiuso in una confezione. Ecco perché lo zucchero idrorepellente, che non si scioglie, conserva la bellezza dei prodotti da forno che vengono mangiati anche con gli occhi!​

Guardate l'immagine. Nel periodo natalizio è la stessa scena che si ripete quando si acquista con entusiasmo un pandoro, lo si decora con la bustina che si trova nella confezione e poi... passa qualche ora e il pandoro diventa sempre meno appetibile. Spiacevole vero? 

Pensate se questo accadesse a tutti i dolci spolverati e poi confezionati... nessuno li mangerebbe più.

Grazie a questo semplice esempio chiunque può sperimentare cosa succede a un dolce straordinario come il pandoro quando il suo elevato contenuto di umidità rende impossibile la conservazione dello spolvero. Lo zucchero si scioglie, diventa giallo e si ammassa. Non è più un'immagine che fa venire l'acquolina in bocca.

Chiediamo scusa all'amico pandoro che abbiamo solo preso a esempio per una pura questione di grande efficacia visiva ma su di lui nemmeno lo zucchero a velo impermeabile funziona, perché l'elevata percentuale di grasso non lo rende idoneo all'uso dello zucchero da spolvero industriale. Ecco perché si trova sempre la bustina di zucchero nella confezione.

Invece il lavoro del nostro zucchero a velo impermeabile è conservare l'aspetto e l'appetibilità dei prodotti di pasticceria con umidità >10% e un tenore di grassi non eccessivo <15%: ovvero quelli sulla cui superficie lo zucchero a velo potrebbe scomparire perché l'umidità residua del prodotto o l'eccesso di grassi attaccano i cristalli di zucchero impalpabile e lo "scioglie". Letteralmente.

Ed ecco perché lo zucchero incapsulato, così come il cacao, li facciamo rientrare nella categorie di "conservanti": perché sono ingredienti la cui funzione è conservare il più a lungo possibile l'aspetto visivo dei prodotti di pasticceria a lunga conservazione. Solo così l'industria alimentare può produrre, confezionare, distribuire e vendere i propri prodotti sapendo che quando il consumatore aprirà una torta paradiso, una merendina, una ciambella, uno strudel, le chiacchere*, un krapfen o bombolone che sia etc... li troverà ancora zuccherati, buoni e sempre appetibili!

*sfrappe, frappe, sfrappole, cróstoli, gròstoi, maraviglias, risòle, galani... : a seconda della regione in cui abitate.

Vedi:
DOLCESOFT BIANCO / zucchero a velo impermeabile senza glutine e senza amido
DOLCESOFT BIANCO TOP / zucchero idrorepellente microincapsulato in burro di cacao (senza palma)
DOLCESOFT BIANCO -18° / zucchero impermeabile ad alto coefficiente adesivo per pasticceria surgelata
DOLCESOFT BIANCO CANNELLA / zucchero a velo idrorepellente aromatizzato alla cannella